domenica 12 febbraio 2017

Mons Richard Soseman a Venezia (San Simon Piccolo)








Con piacere i fedeli di san Simon Piccolo a Venezia hanno apprezzato la presenza alla Santa Messa della domenica di Settuagesima di mons. Richard Soseman, giovane sacerdote statunitense (con l'immancabile profilo su Facebook), che con la sua esperienza, la sua testimonianza ed il suo insegnamento accademico, dimostra che la liturgia gregoriana non è argomento nostalgico ma piuttosto rappresenta il futuro della liturgia che voglia sfuggire alla “eresia dell'informe”.

Laureato in teologia anche presso la Pontificia Università Lateranense nel 1992, è stato per circa un decennio parroco a Princeville in Illinois, sino al 2008 quando il Santo Padre Benedetto XVI lo ha chiamato a Roma alla Congregazione per il Clero. In precedenza era stato anche giudice del Tribunale ecclesiastico della diocesi di Peoria e delegato per la causa di canonizzazione dell'arcivescovo Fulton John Sheen.


A Roma divide le sue energie tra l'incarico in Curia e l'insegnamento presso il prestigioso NAC (Pontifical North American College), il Seminario statunitense dove tiene un corso di liturgia gregoriana (vi partecipano moltissimi dei duecento seminaristi residenti), cui ha di recente affiancato un corso su San Paolo.



Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.