Per contribuire al mantenimento del Blog

Per contribuire al mantenimento del Blog
Per contribuire al mantenimento del Blog, fai click sul logo PayPal:

sabato 30 giugno 2018

30 giugno: Commemorazione di san Paolo Apostolo


(photo by Alessandro Franzoni)

Santa Messa letta,
chiesa della Santissima Trinità dei Pellegrini a Roma.


VANGELO

In illo témpore: Dixit Iesus discípulis suis: Ecce, ego mitto vos sicut oves in médio lupórum. Estóte ergo prudéntes sicut serpentes, et símplices sicut colúmbæ. Cavéte autem ab homínibus. Tradent enim vos in concíliis, et in synagógis suis flagellábunt vos: et ad praesides et ad reges ducémini propter me in testimónium illis et géntibus. Cum autem tradent vos, nolíte cogitáre, quómodo aut quid loquámini: dábitur enim vobis in illa hora, quid loquámini. Non enim vos estis, qui loquímini, sed Spíritus Patris vestri, qui lóquitur in vobis. Tradet autem frater fratrem in mortem, et pater fílium: et insúrgent fílii in paréntes, et morte eos affícient: et éritis odio ómnibus propter nomen meum: qui autem perseveráverit usque in finem, hic salvus erit.

(Vangelo secondo Matteo 10, 16 - 22)


El Greco, San Paolo, olio su tela

---------------------


Grotta di Rabat (isola di Malta), presso la quale secondo la Tradizione l'Apostolo delle Genti fece naufragio e vi trovò riparo:




(photo by Laurent Passer)

venerdì 29 giugno 2018

29 giugno: SS Pietro e Paolo


(Cristo Pantocrator tra i SS Pietro e Paolo, mosaico sulla controfacciata della Cappella Palatina a Palermo, XII sec.)

VANGELO (traduzione)

Essendo giunto Gesù nella regione di Cesarèa di Filippo, chiese ai suoi discepoli: "La gente chi dice che sia il Figlio dell'uomo?". Risposero: "Alcuni Giovanni il Battista, altri Elia, altri Geremia o qualcuno dei profeti". Disse loro: "Voi chi dite che io sia?". Rispose Simon Pietro: "Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente". E Gesù: "Beato te, Simone figlio di Giona, perché né la carne né il sangue te l'hanno rivelato, ma il Padre mio che sta nei cieli. E io ti dico: Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli, e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli".

(Vangelo secondo Matteo 16, 13 - 19)



Per sostenere il Blog:

giovedì 28 giugno 2018

28 giugno: Vigilia dei SS Pietro e Paolo


(photo by Alessandro Franzoni)


(foto dal profilo Facebook Chanoine Bertrand Bergerot)

Con gioia pubblichiamo delle foto della Santa Messa celebrata dal canonico Bertrand Bergerot dell'Istituto Cristo Re Sommo Sacerdote nel Santuario della Sacra Famiglia (Istituto delle Suore Canossiane) a Schio (provincia di Vicenza) per le intenzioni dei benefattori e dei parrocchiani del Gabon, a Libreville, dove il sacerdote è in apostolato, e con alcuni dei quali è in pellegrinaggio sulle orme di Santa Bakhita, le cui spoglie mortali sono conservate nel sommenzionato Santuario.


(foto dal profilo Facebook Chanoine Bertrand Bergerot)




(photo by Alessandro Franzoni)

EPISTOLA

In diébus illis: Petrus et Ioánnes ascendébant in templum ad horam oratiónis nonam. Et quidam vir, qui erat claudus ex útero matris suæ, baiulabátur: quem ponébant cotídie ad portam templi, quæ dícitur Speciósa, ut péteret eleemósynam ab introeúntibus in templum. Is cum vidísset Petrum et Ioánnem incipiéntes introíre in templum, rogábat, ut eleemósynam acciperet. Intuens autem in eum Petrus cum Ioánne, dixit: Réspice in nos. At ille intendébat in eos, sperans se áliquid acceptúrum ab eis. Petrus autem dixit: Argéntum et aurum non est mihi; quod autem habeo, hoc tibi do: In nómine Iesu Christi Nazaréni surge, et ámbula. Et apprehénsa manu eius déxtera, allevávit eum, et protínus consolidátæ sunt bases eius et plantæ. Et exsíliens stetit, et ambulábat: et intrávit cum illis in templum, ámbulans et exsíliens et laudans Deum. Et vidit omnis populus eum ambulántem et laudántem Deum. Cognoscébant autem illum, quod ipse erat, qui ad eleemósynam sedébat ad Speciósam portam templi: et impléti sunt stupore et écstasi in eo, quod contígerat illi.

(Atti degli Apostoli 3, 1 - 10)

lunedì 25 giugno 2018

25 giugno: san Guglielmo


Santa Messa letta,
chiesa della Santissima Trinità dei Pellegrini a Roma.

(photo by Alessandro Franzoni)


VANGELO

In illo témpore: Dixit Petrus ad Iesum: Ecce, nos relíquimus ómnia, et secúti sumus te: quid ergo erit nobis? Iesus autem dixit illis: Amen, dico vobis, quod vos, qui secuti estis me, in regeneratióne, cum séderit Fílius hóminis in sede maiestátis suæ, sedébitis et vos super sedes duódecim, iudicántes duódecim tribus Israël. Et omnis, qui relíquerit domum, vel fratres, aut soróres, aut patrem, aut matrem, aut uxórem, aut fílios, aut agros, propter nomen meum, céntuplum accípiet, et vitam ætérnam possidébit.

(Vangelo secondo Matteo 19, 27 - 29)



domenica 24 giugno 2018

Natività di san Giovanni Battista il Precursore


(photo by Alessandro Franzoni)

Chiesa di sant'Anna in Laterano,
in via Merulana a Roma.

Santa Messa letta ogni domenica e primo sabato del mese
alle ore 17:00,
preceduta dalla recita del Santo Rosario alle ore 16:30.


In data odierna il celebrante della Santa Messa, eccezionalmente eseguita con l'accompagnamento dell'organo, è stato mons Marco Agostini.



VANGELO (traduzione)

Si compí il tempo in cui Elisabetta doveva partorire, ed ella partorí un figlio. I vicini e i parenti, avendo udito che il Signore aveva mostrata la sua misericordia verso di lei, se ne congratulavano. Dopo otto giorni, vennero a circoncidere il bambino, e volevano chiamarlo Zaccaria, come suo padre. Ma sua madre intervenne, dicendo: No, invece avrà nome Giovanni. Le replicarono: Non c’è nessuno nel tuo parentado che abbia questo nome. E facevano dei cenni al padre, per sapere come voleva che fosse chiamato. Ed egli chiesta una tavoletta, vi scrisse: il suo nome è Giovanni. E tutti restarono stupefatti. In quel momento la sua bocca si aprí e la sua lingua si sciolse, ed egli parlava benedicendo il Signore. Il timore invase l’intero vicinato, e la fama dell’accaduto si diffuse per tutte le montagne della Giudea. Quanti udivano queste cose, vi riflettevano e andavano dicendo: Che bambino sarà mai questo? Perché la mano del Signore era con lui. E Zaccaria, suo padre, fu ripieno di Spirito Santo, e profetò dicendo: Benedetto sia il Signore Dio d’Israele, perché ha visitato e redento il suo popolo.

(Vangelo di Luca 1, 57 - 68)

sabato 23 giugno 2018

23 giugno: Vigilia della Natività di san Giovanni Battista


Inno alle Lodi

(photo by Alessandro Franzoni)



Jacopo Bassano, San Giovanni Battista nel deserto.

(photo by Francesco Bianco)

venerdì 22 giugno 2018

22 giugno: san Paolino


(photo by Alessandro Franzoni)

Santa Messa letta,
chiesa della Santissima Trinità dei Pellegrini, Roma.


domenica 17 giugno 2018

Quarta domenica dopo Pentecoste


(foto da internet)

Santa Messa cantata,
presso la chiesa di san Gottardo (Brescia),
alle ore 17:30, preceduta da Adorazione Eucaristica e conferenza spirituale.









(photo and video by Alessandro Franzoni)

VANGELO (traduzione)


Un giorno, mentre, levato in piedi, stava presso il lago di Genèsaret e la folla gli faceva ressa intorno per ascoltare la parola di Dio, vide due barche ormeggiate alla sponda. I pescatori erano scesi e lavavano le reti. Salì in una barca, che era di Simone, e lo pregò di scostarsi un poco da terra. Sedutosi, si mise ad ammæstrare le folle dalla barca. Quando ebbe finito di parlare, disse a Simone: "Prendi il largo e calate le reti per la pesca". Simone rispose: "Mæstro, abbiamo faticato tutta la notte e non abbiamo preso nulla; ma sulla tua parola getterò le reti". E avendolo fatto, presero una quantità enorme di pesci e le reti si rompevano. Allora fecero cenno ai compagni dell'altra barca, che venissero ad aiutarli. Essi vennero e riempirono tutte e due le barche al punto che quasi affondavano. Al veder questo, Simon Pietro si gettò alle ginocchia di Gesù, dicendo: "Signore, allontanati da me che sono un peccatore". Grande stupore infatti aveva preso lui e tutti quelli che erano insieme con lui per la pesca che avevano fatto; così pure Giacomo e Giovanni, figli di Zebedèo, che erano soci di Simone. Gesù disse a Simone: "Non temere; d'ora in poi sarai pescatore di uomini". Tirate le barche a terra, lasciarono tutto e lo seguirono.


(Vangelo di Luca 5, 1-11)

sabato 16 giugno 2018

Santa Messa solenne al Santuario della Salute (Venezia)


(photo by Alessandro Franzoni)

La Santa Messa solenne (votiva della Presentazione della Beata Vergine Maria) celebrata da mons Marco Agostini questa mattina nel Santuario basilicale della Salute a Venezia,
è stata preceduta dal canto delle Litanie della Beata Vergine Maria secondo l'uso patriarchino e seguita dalla venerazione della Reliquia dell'ulna di sant'Antonio di Padova, custodita nella Basilica, offerta al bacio dei fedeli presenti.

Un ringraziamento per l'organizzazione della funzione agli amici di Traditio Marciana.

















venerdì 15 giugno 2018

Lex Orandi e non Antropologia..


(Photo by Alessandro Franzoni)

“Penso che negli studi di Liturgia sia preferibile tenere ben presente la Lex Orandi (come si dice per ritus et preces), piuttosto che disperdersi nei meandri della Filosofia della Liturgia, pensando che sia Antropologia”. 

(Alessandro Toniolo, visiting professor di Liturgia alla Pontificia Università della Santa Croce, Roma)

mercoledì 13 giugno 2018

13 giugno: sant'Antonio da Padova


(photo by Alessandro Franzoni)

Si quæris miracula
Prece et devotione ad S. Antonium Paduano


Si quæris miracula
mors, error, calamitas,
dæmon, lepra fugiunt,
ægri surgunt sani.



Cedunt mare, vincula,
membra, resque perditas
petunt, et accipiunt
juvenes, et cani.



Pereunt pericula,
cessat et necessitas;
narrent hi, qui sentiunt,
dicant Paduani.

Cedunt mare, vincula,
membra, resque perditas
petunt, et accipiunt
juvenes, et cani.

Glória Patri et Filio et Spíritui Sancto.
Sicut erat in princípio,
et nunc et semper
et in sæcula sæcolorum.

Cedunt mare, vincula,
membra, resque perditas
petunt, et accipiunt
juvenes, et cani.

Amen.

Ora pro nobis, Beate Antoni, Ut digni efficiamur promissionibus Christi.

Oremus.

            Ecclesiam tuam, Deus, Beati Antonii Confessoris tui commemoratio votiva lætificet, ut spiritualibus semper muniatur auxiliis et gaudiis perfrui mereatur æternis. Per Christum Dominum nostrum.
O Lingua benedicta, quæ Dominum semper benedictisti et alios benedicere fecisti: nunc manifeste apparet quanti meriti extitisti apud Deum. Amen.






La cappella del "Santo" nella Basilica a Padova



La processione per le strade cittadine delle Confraternite ed Associazioni benefiche



Altichiero da Zevio, Crocifissione, particolare dell'affresco della Cappella di san Giacomo, Basilica del "Santo", Padova.

------------


Venezia, Basilica di Santa Maria Gloriosa dei Frari,
Altare di sant'Antonio.

(foto dal Blog Sacris Solemniis)