giovedì 7 giugno 2018

Per ricordarsi cos'è il Novus Ordo Missae..


(foto da internet: funzione celebrata con le migliori intenzioni...)

Come dimostra sufficientemente il pur breve esame critico allegato - opera di uno scelto gruppo di teologi, liturgisti e pastori d’anime - il Novu Ordo Missæ, considerati gli elementi nuovi, suscettibili di pur diversa valutazione, che vi appaiono sottesi ed implicati, rappresenta, sia nel suo insieme come nei particolari, un impressionante allontanamento dalla teologia cattolica della Santa Messa, quale fu formulata nella Sessione XXII del Concilio Tridentino, il quale, fissando definitivamente i «canoni» del rito, eresse una barriera invalicabile contro qualunque eresia che intaccasse l’integrità del magistero.

(card Ottaviani e Bacci, lettera di presentazione a Papa Paolo VI del Breve Esame Critico, Corpus Domini 1969)

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.