Per contribuire al mantenimento del Blog

Per contribuire al mantenimento del Blog
Per contribuire al mantenimento del Blog, fai click sul logo PayPal:

martedì 23 aprile 2019

Martedì dell'Ottava di Pasqua


(photo by Alessandro Franzoni)




Victimae Paschali Laudes:



VANGELO

In illo témpore: Stetit Iesus in médio discipulórum suórum et dicit eis: Pax vobis: ego sum, nolíte timére. Conturbáti vero et contérriti, existimábant se spíritum vidére. Et dixit eis: Quid turbáti estis, et cogitatiónes ascéndunt in corda vestra? Vidéte manus meas et pedes, quia ego ipse sum: palpáte et vidéte: quia spíritus carnem et ossa non habet, sicut me vidétis habére. Et cum hoc dixísset, osténdit eis manus et pedes. Adhuc autem illis non credéntibus et mirántibus præ gáudio, dixit: Habétis hic aliquid, quod manducétur? At illi obtulérunt ei partem piscis assi et favum mellis. Et cum manducásset coram eis, sumens relíquias, dedit eis. Et dixit ad eos: Hæc sunt verba, quæ locútus sum ad vos, cum adhuc essem vobíscum, quóniam necésse est impléri ómnia, quæ scripta sunt in lege Móysi et Prophétis et Psalmis de me. Tunc apéruit illis sensum, ut intellégerent Scriptúras. Et dixit eis: Quóniam sic scriptum est, et sic oportébat Christum pati, et resúrgere a mórtuis tértia die: et prædicári in nómine eius pœniténtiam, et remissiónem peccatórum in omnes gentes.

(vangelo secondo Luca 24, 36 - 47)

Traduzione:

In quel tempo: Gesù apparve in mezzo ai suoi discepoli, e disse loro: «La pace sia con voi: son io, non temete». Ma essi, turbati e atterriti, credevano di. vedere uno spirito. E disse loro: «Perché siete turbati e perché vi sorgono dei dubbi nella vostra mente? Guardate le mie mani e i miei piedi: son proprio io: palpatemi e osservate, perché uno spirito non ha carne ed ossa, come vedete che io ho». Detto ciò, mostrò loro le mani ed i piedi. Ma stando essi per la gioia ancora diffidenti e stupiti, disse loro: «Avete qui nulla da mangiare?». E gli offrirono un pezzo di pesce arrostito e un favo di miele. E mangiato che ebbe davanti ad essi, prese gli avanzi e li diede loro. Poi disse: «Sono queste le cose, che io vi dicevo quando ero ancora con voi; che cioè bisognava fosse adempito quanto sta scritto di me nella legge di Mosè e nei Profeti e nei Salmi». Allora apri loro la mente per intendere le Scritture: e soggiunse: «Così sta scritto: che il Cristo doveva patire e risorgere da morte il terzo giorno; e che doveva predicarsi in nome di lui la penitenza e il perdono dei peccati a tutte le genti».



Napoli, Gallerie di Capodimonte, Giorgio Vasari, 1545.

(photo by Francesco Bianco)



Per sostenere il Blog:

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.