giovedì 21 novembre 2019

21 novembre: Madonna della Salute a Venezia


(photo by Giovanni de Battisti Besi)


VANGELO

In illo témpore: Loquénte Iesu ad turbas, extóllens vocem quædam múlier de turba, dixit illi: Beátus venter, qui te portávit, et úbera, quæ suxísti. At ille dixit: Quinímmo beáti, qui áudiunt verbum Dei, et custódiunt illud.

(Vangelo secondo Luca 11, 27 - 28)

Traduzione:

In quel tempo, mentre Gesù parlava alla folla, avvenne che una donna, tra la folla, alzò la voce e disse: «Beato il seno che ti ha portato e il petto che ti ha nutrito». Ma egli disse: «Beati, piuttosto, coloro che ascoltano la parola di Dio, e la custodiscono».



(photo by Doretta Davanzo Poli)


Preghiera di affidamento della Città di Venezia alla Madonna della Salute


Carissima Madonna della Salute,
che da sempre vegli sui veneziani e sulla Città,
guardaci col tuo sguardo materno in questi momenti
in cui sentiamo tutta la nostra fragilità ed impotenza.
Poniamo nelle tue mani di Madre
le nostre chiese, le nostre case, le nostre attività,
le persone a noi care e noi stessi.
Ti chiediamo di mostrarti a noi Madre di speranza.
In modo particolare Ti domandiamo di vigilare
sui bambini, sugli anziani, sui malati e sui poveri
e su chi, in queste ore, è chiamato a guidare la nostra comunità
con scelte e decisioni non sempre facili e scontate.
La Tua preghiera sostenga le nostre preghiere
e quelle di tutta la Città che ti riconosce Sua protettrice;
presentale a Tuo Figlio che qui a Venezia invochiamo
col titolo, a noi tanto caro, di Santissimo Redentore.

+ Francesco Moraglia, patriarca
(14 novembre 2019)



Santa Messa letta.
Presso la chiesa di San Simon Piccolo (Venezia).

(photo by Alessandro Franzoni)


https://www.instagram.com/p/B5IyvrFDfcz/




Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.