venerdì 31 gennaio 2020

31 gennaio: beata Ludovica Albertoni (Roma)





IN BREVE

Beata Ludovica Albertoni TOFS (1473/1474 - 1533); Vedova e Compatrona di Roma. Nata in una distinta famiglia romana, rimasta ben presto orfana di padre, venne data ancora giovane in matrimonio ad un uomo rude, che la rese madre di tre figlie; educata cattolicamente dalla madre e dalle zie, durante gli anni del matrimonio si avvicinò sempre più al francescanesimo secolare, frequentando la Chiesa di San Francesco a Ripa.
Rimasta vedova e vinta una causa giudiziaria contro il fratello che ambiva alla sua eredità, vendette tutti i suoi beni e distribuì il ricavato ai poveri, entrando infine nel Terz'Ordine Francescano; fatte sposare le figlie, passò il resto della sua vita dedita ad atti di ascesi e penitenza e ad assistere i bisognosi, soccorrendoli con cibo, vestiti e cure mediche, prestando specialmente aiuto alle ragazze che vivevano emarginate e in difficoltà, donando loro una cultura e un lavoro.
Va ricordato il suo particolare soccorso durante il Sacco di Roma da parte dei Lanzichenecchi (1527); non solo venne ricordata per la sua carità e l'impegno apostolico di vivere nella sequela di Cristo, ma venne venerata anche dal popolo romano come mistica e avrebbe avuto numerose estasi ed episodi di levitazione.
Sopportata eroicamente una lunga e penosa malattia, morì serenamente a sessant'anni, e venne subito fatta oggetto di culto popolare; sepolta nella Chiesa di San Francesco a Ripa che tanto aveva frequentato e munificato, Gian Lorenzo Bernini le dedicò un famoso e artistico sepolcro. Festa il 31 gennaio.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.